mercoledì 7 giugno 2017

Prima Divisione: Finale Playoff Gara 2 Boca BK Boccaleone - Lussana 61-75

Vinto il campionato di Prima Divisione, saliamo in Promozione.




Ce l'abbiamo fatta.
Abbiamo vinto il campionato di Prima Divisione, battendo in Gara 2 Boccaleone e saliamo in Promozione con un eloquente 29-3.
Non racconterò la partita, mi limito allo scout qui sopra, ed occupo lo spazio per elogiare i nostri avversari.
Boccaleone ha perso 4 Gare identiche, perché non poteva essere altrimenti quando gente che lavora e studia si confronta con un gruppo di 24 tangheri con meno chilometraggio, iperallenato e sempre in grado di schierare 12 giocatori in forma.
Ha perso, ma mai alcuna delle 4 partite è iniziata senza che ne temessimo l'esito, che il risultato non fosse in discussione.
I vincitori del Campionato sono loro, che hanno superato le altre 12 squadre.
Noi eravamo un fatto anomalo, un evento sfortunato dal loro punto di vista, un incidente di percorso.
Non lo sapevamo prima di iniziare, è andata così, onore a chi a vinto ma, soprattutto, onore a chi ha perso, perché in realtà non l'ha fatto.
Saliamo dopo la finale persa l'anno scorso, che ci avrebbe permesso il ripescaggio, se richiesto, ma sul quale abbiamo preferito soprassedere, cercando la vittoria sul campo.
Che è arrivata.
Grazie a tutti i 24 ragazzi, fra il 1996 ed il 2001, che si sono divisi i 6.650 minuti della stagione.
Di seguito le due paginate che riassumono le voci statistiche.
Io, che mi sono divertito tantissimo, passo e chiudo.





domenica 4 giugno 2017


A TUTTI GLI ASSOCIATI


GIOVEDI' 08 GIUGNO ORE 21,00

PRESSO LA FIUMARARENA ( ingresso da via Foro Boario)
 
E' INDETTA
 
L'ASSEMBLEA ANNUALE DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE



VI ASPETTIAMO NUMEROSI

giovedì 1 giugno 2017

Prima Divisione: Playoff Finale Gara 1 Lussana - Boca BK Boccaleone 69 - 57

Vinta Gara 1


Vinta sudando Gara 1, un incontro fotocopia dei 2 disputati in stagione regolare.
I precedenti avevano detto 79 -57 e 68 - 58, entrambe le volte con Noi vincenti; +12 e +10 ai quali si aggiunge il +12 di ieri sera.
Come nei precedenti, la gara si è spaccata nel terzo quarto, quando la benzina nelle gambe di Boccaleone ha cominciato a scarseggiare e la difesa ha conseguente iniziato ad arrivare con mezzo secondo di ritardo sulle penetrazioni e sul tagliafuori.
Non è stata una bella partita, piena di errori e frenesia, ma si trattava di una Finale e tanto basta.
Contava vincere ed abbiamo vinto, con una rotazione ridotta, anomala per la stagione.
Vediamo l'andamento:
Primo quarto ben gestito, Monzio in evidenza, Alfieri male al tiro (Sarà così per l'intera gara) ma solido a rimbalzo ed in difesa, Persiani, tartassato, che fatica ad interpretare l'intensità della gara. Tiriamo male i liberi, 6 su 12, perdiamo 12 palloni a 7, ma, di voglia, siamo avanti 18 - 13 a fine quarto, schierando 11 giocatori.
Il secondo periodo lo perdiamo, giocando ancora in 11, perdendo meno palloni, tirando meglio i liberi, ma spadellando come Mastrota al tiro (4 su 15 complessivo).
Alla pausa siamo avanti 32-31.
Il terzo quarto, più o meno come previsto e come da piano gara, ci consegna la partita. Rotazione a 8, tiriamo malissimo (5 su 22) ma 83% ai liberi, su 12, 20 rimbalzi di cui 10 in attacco, 8 falli subiti a 3 e +3 nel saldo Perse/ Recuperate. La valutazione complessiva del quarto è +30 e ci sta tutta.
Boccaleone è in riserva e si vede. 
Aggiungiamo Persiani che, finalmente, conclude ed attacca senza remore ed il gioco è fatto.
Alla fine del terzo quarto il punteggio è 52 - 41.
Quarta frazione di amministrazione ma con lucidità a sprazzi. 
Non rischiamo mai di essere ripresi ma perdiamo più volte l'occasione per uccidere l'incontro, attaccando con fretta inutile.
Vinciamo il quarto di 1, con Tias, al rientro, che sovrasta gli avversari in energia.
I numeri ciascuno li può apprezzare dal tabellino, gli unici che contano veramente sono quelli del punteggio finale.
Chiusa Gara 1 69 - 57 pensiamo a gara 2, Lunedì sera, 5 giugno, ore 21.30 Palestra Via Carpinoni.
Si attende molto pubblico, come del resto ieri sera, ove spiccavano personalità della Pallacanestro Bergamasca come Ruggero Colombo, in cerca di basket di alto livello per il suo palato da intenditore.
Ci vediamo lunedì.

mercoledì 31 maggio 2017

Esordienti: TRIPLETE!!!

Lussana Campione Provinciale Esordienti per la terza volta.



Si è concluso anche quest'anno con la vittoria dei nostri ESO il campionato Provinciale, davanti ad Excelsior e Virtus Isola, staccate di 3 sconfitte e le altre decisamente più lontane.
Anche quest'anno, come i precedenti 2, i pestiferi allievi di Tal Lele Locatelli hanno chiuso la stagione senza sconfitte, totalizzando un eloquente 21-0.
Questo articolo, però, non celebra solo loro.
Celebra anche e soprattutto i loro avversari, tutti, indistintamente.
Celebra quelli che ci hanno fatto soffrire sino all'ultimo secondo e quelli che hanno subito scarti importanti, perché il vero Manifesto di amore per la Pallacanestro sono loro.
Nei prossimi anni, 8 per la precisione, tutti questi protagonisti si ritroveranno in campo, nelle medesime squadre o in altre, secondo diverse gerarchie ma tutti quanti sotto l'anello che per tutti è a 3,05.
Bravi Ragazzi, siete il nostro orgoglio.
Bravo Lele ed i tuoi Collaboratori.
Bravi i Genitori.
Viva le Mamme, che è tutto merito loro.

martedì 30 maggio 2017

Prima Divisione: Playoff Semifinale gara 2 EBG Bagnatica - Lussana 52-58

Siamo in FINALE!


Con una gara arcigna, giocando male, contro avversari ammirevoli, agguantiamo la Finale.
Come previsto, Bagnatica si rivela ostica sul proprio campo e lo si vede già alla partenza: in 5 minuti siamo sotto 2-14.
Evidentemente, nella nostra testa, la serie era già finita sull'altare delle 3 vittorie già ottenute in Stagione Regolare e gara 1.
Sbagliato.
Qualche cambio e qualche canestro di buona fattura ci portano a -5 alla fine del quarto.
Pronti via e nel secondo prendiamo la testa delle operazioni. sul 17-16 il sorpasso, 33-21 il massimo vantaggio, 35-27 all'intervallo, nonostante il black out elettrico, uno vero, non metaforico, che ci lascia al buio per un quarto d'ora, con tutto il paese.
Nel terzo periodo arriva qualche segnale, visto che lo scarto si riduce a a+3, 37-34, ma non ci facciamo caso, mettiamo qualche canestro e chiudiamo 47-38.
Finita?
No.
Dopo il +11 prendiamo un parziale di 4-14 che porta Bagnatica a -1 e noi ad avere strizza di perdere.
Le lampade iniziano a saltare una ad una e se Galliani fosse in tribuna, da buon Milanista, abbandonerebbe il campo in cerca di una vittoria a tavolino.
Non noi!
Una bomba di Gabriele, a 50 secondi dalla fine ed un canestro di Persiani ci danno la vittori, ma che fatica.
Finisce 58-52 per noi.
Numeri:
MVP Gabriele e il Modello. 11P e 10R per il Primo, con 2, quasi 3, buzzer beater e 10 Rimbalzi + 2 Stoppate per Niccolò.
Buoni Persiani (17P 9FS e 9R ma solo 1/8 ai liberi), e Alfieri (7P 8 di PIR).
Pasticcioni Capelli (1/7 al tiro e 3PP), Epis (0/6 al tiro e 3PP) e Monzio (1/12 al tiro), anche se il secondo, di nervi, strappa 11R e 6/6 ai liberi.
Trasparenti Adornetto, Alari, Fede e Gilardi.
Non giudicabile Strazzeri.
Mercoledì 31/05/2017 alle ore 21.30 alla FiumarArena inizia la Serie di Finale, al meglio delle 3, contro la seconda forza del Campionato BOCA Basket Boccaleone.

giovedì 25 maggio 2017

Prima Divisione Playoff Semifinale Gara 1 Lussana - EBG Bagnatica 67-53

Vinto Gara 1


Incameriamo Gara 1 e tutte le buone notizie che porta con se.
Le elenco, in ordine sparso:
- Siamo partiti a razzo, come dobbiamo fare sempre;  
- Abbiamo difeso sul pallone e protetto l'anello con poche distrazioni;
- Siamo ancora in ottima forma e nell'ultimo quarto corriamo come nel primo;
- Abbiamo vinto con solo due senior;
- I due senior hanno potuto giocare una partita normale e abbiamo vinto ugualmente;
- Attaccare la zona comincia a piacerci;
- Basetti segna da 5 metri!!!!
Questi motivi e altri che non posso scrivere ci portano ad essere fiduciosi per Gara 2, che si giocherà venerdì 26 maggio alle ore 21.30 a Costa di Mezzate.
La cronaca della partita è poco significativa: da +6 a + 23 in crescendo costante, prima di mollare e chiudere a +14. 
I numeri, come di consueto:
MVP Gilardi, che ha dominato con la difesa ed i passaggi. Con lui in campo +14 in 14 minuti. Se giocasse 40, fate voi i conti.
Normale Persiani (Normale con 13P 6FS 9R e 24 di PIR?)
Normale Monzio, 7R e +16 di Plus/Minus.
Normale Fede Storto, 6P e 100% al tiro: Roba da matti.
Normale il Modello. 10P, 5R e 3ST.
Normale Gabriele, 7P e 5AS.
Normale Epis, 2P e 5R.
Normale Alari, sulla fiducia.
Normale Storto, 5P e 3R.
Super Basetti: 4P e 4R.
Super Adornetto: 8P e 2 bombe decisive.
Domani, oggi se leggete di venerdì, per chiuderla.

venerdì 19 maggio 2017

Prima Divisione Playoff Quarti di Finale Gara 2 Alto Lago BK Castro - Lussana 54-68

Vinta Gara 2, siamo in Semifinale.


La lunga trasferta di Rogno termina con il risultato sperato.
Gara 2 è vinta e chiudiamo la Serie dei Quarti di Finale 2-0 con una prestazione solida.
Onore ai nostri avversari che in 4 partite non hanno mai mollato e anche ieri hanno fatto tutto quello che potevano per batterci.
La partita è iniziata in salita, perché il primo quarto ci ha visti soccombere 14-17, a causa di qualche distrazione di troppo e basse percentuali al tiro. Fede Storto e Persiani limitano i danni, in attesa di tempi migliori.
Il secondo periodo rimette le cose in equilibrio. Tiriamo meglio ma perdiamo 10 palloni. Una bomba da 15 metri di Castro, fantastica, fissa il punteggio all'intervallo sul 32-31 per noi.
La leadership della partita non cambierà più.
Il terzo quarto, con Persiani martellante ed Alfieri incontenibile aggiunge 8 punti di margine, nonostante le solite 10 palle perse.
Ultima frazione coerente con il resto. Giamba non cambia il quintetto che funziona, per non correre rischi e la chiudiamo sul 68-54.
Numeri: MVP Persiani (Pensa che novità!) 29P con 20 tiri, senza bombe, 8R, 32 di PIR.
CoMVP Alfieri 18P 7R e due semiganci mancini da brividi.
Fede Storto infallibile 100% al tiro (Centopercentoaltiro) e solita difesa asfissiante (Asfissiante anche sul pulmino, per la verità, ma non la difesa).
Gabriele ordinato e saggio. Proprio così: Ordinato e Saggio. Aggiungete 8P e 10 PR.
Epis abbastanza trasparente, il Resto della ciurma abbastanza sonnolento.
Grande prestazione di Calciobalilla al Bar nel pregara.
Siamo in Semifinale, dove incontreremo EBG Bagnatica, che ha eliminato Urgnano, togliendoci il piacere di misurarci ancora con loro.
E Bagnatica sia, dunque.
A breve le date della Serie, ancora al meglio delle 3, con fattore campo a nostro vantaggio.

mercoledì 17 maggio 2017

UNDER 18: LUSSANA BERGAMO-PALL. CARUGATE 74-76 D2TS


Campionato u18 Regionale, sedicesimi di finale:
Lussana Bergamo-Pall Carugate 74-76 DT2S

Lussana: Gilardi 7, Basetti, Montanari 2, Barcella 4, Strazzeri n.e, Epis 4, Andreini G. 19, Adornetto, Foresti 18, Alari 10, Storto 2, Andreini P. 8
. All.Ubbiali-Armandi

Carugate: Casartelli 5, Maccagni, Carlotti, Bonfanti 4, Papetti 10, Oggionni 7, D'Addesio 14, Raspaolo 4, Viscardi 2, Guazzom 7, Iacopetta 19, Labianca 2. All. Gaiani

Arbitro: Giudici

Parziali: 8-14, 16-19, 17-16, 18-10, 15-17

Note: Falli fatti: Lussana 21 Carugate 29. Tiri da tre punti: Lussana 4 (Andreini G. 3, Gilardi 1), Carugate 5 (Casartelli 2, Papeti, raspaolo e Iacopetta 1)  Tiri Liberi: Lussana 18/35,  Carugate 13/15

Termina ai sedicesimi di finale il cammino dell'under 18 che esce sconfitta tra le mura amiche della Fiumararena per mano di una coriacea ed energica Carugate.

Partenza sprint per gli ospiti che fin dai primi possessi mostrano più fame e aggressività psico-fisica: la fisicità e l'entusiasmo ospite tramortiscono le sicurezza dei biancoverdi che concedono troppe iniziative 1 contro 1 senza opposizione e diversi rimbalzi in attacco, approcciando in modo passivo alla partita.

Preso il primo pugno Lussana prova a reagire ma il tentativo di rimonta è confuso e poco organizzato. Carugate gioca con più tranquillità mentale e concentrazione punendo le varie lacune che la farraginosa difesa locale concede.

Arrivata quasi al KO tecnico a metà terzo quarto (-14 sul 29 a 43) Lussana inizia la definitiva rimonta sfruttando un'improvvisata e mal schierata difesa a zona 2-3 che però spezza l'inerzia ospite garantendo palle recuperate e qualche possibilità di iniziativa in transizione: linfa vitale per i ragazzi bergamaschi.

Raggiunto l'avversario con ancora più di 5 minuti da giocare nel quarto periodo, la poca lucidità dei liceali viene definitivamente offuscata dalla frenesia di chiudere la partita che conduce a tiri presi senza ritmo e vantaggio in attacco ed a errori banali di concentrazione in difesa.

Nei finali punto a punto, nel tempo regolamentare come nei supplementari, gli episodi fanno la differenza e l'unico rammarico è quello di essere arrivati in quella situazione.

A Carugate vanno i più sinceri complimenti per aver giocato una partita consistente dal punto di vista mentale, fisico-atletico e anche tecnico.


Prima Divisione: Playoff Quarti di Finale Gara 1 Lussana - Alto Lago 72-38

Prima Divisione: Playoff Quarti di Finale Gara 1 Lussana - Alto Lago 72-38



Ritrovare il clima gara ha fatto bene ai nostri ragazzi.
Dopo quasi 2 mesi di incontri il cui risultato non influenzava la classifica finalmente iniziano i playoff e, magicamente, ritroviamo la cattiveria e la determinazione dei primi tre quarti di campionato.
Gli Under della Serie C, con la medaglia della salvezza sul petto, tornano a fare sentire la propria voce, almeno quelli ancora interi, e gli Under 18 ritrovano uno schema di lavoro familiare e collaudato: I cosiddetti Vecchi tirano la carretta ed i giovani portano legna al fuoco.
Primo quarto: Alfieri con un piglio da Serie C domina il primo quarto, con Persiani che ritrova la verve offensiva e con Monzio che pare meno a suo agio all'inizio. Quarto chiuso 17-12, grazie anche a Fede Storto e ad un ottimo Paolino.
Nel secondo quarto dilaga Persiani, con 10 Punti, a cui, come i 7 nani, Adornetto con una bomba, Alfieri con 4 punti, Monzio con due liberi e ancora Paolino con 2 punti, aggiungono cose preziose.
Il dato all'intervallo, sopra 38-24 è che difendiamo bene.
Il terzo periodo è preda ancora di Persiani e di Gabriele, che segnano 17 dei 20 punti totali, mentre gli altri in campo, Monzio ed Alfieri in primis, tengono gli avversari a soli 7 punti.
58-31 alla fine del terzo.
L'ultimo periodo è pleonastico, giovedì si gioca Gara 2 e tutti risparmiano forze.
Gara 1 è finita dopo 25 minuti e ci ha detto che Lussana c'è, ma che Alto Lago è cosa ben diversa da quella vista ieri sera, come  le due gare di campionato avevano dimostrato, soprattutto all'andata a Rogno.
Gara 2 è iniziata dal 26° minuto, è in corso adesso, nel recupero degli acciacchi e finirà alle 23.30 di domani sul Lago.
Numeri: MVP Persiani, 27 P 7FS 6R 33 di PIR. Una noia che non vi dico.
video
A ruota Alfieri, che ormai si è reincarnato in Bibo Sironi e tira giù tutti i palloni che gli capitano a tiro. In più, segna. 12P 12R 21 di PIR.
Monzio Papale: sgobba in difesa, non forza se non in rari casi e, silenzioso, mette 5P 10R e 3A. Segna solo su tiro libero, ma ci piace lo stesso.
Gilardi fantastico nei passaggi: serve 6 assist con tempi e modalità di passaggio perfetti. Orgoglio di Leo!
I Fratelli Andreini, fra un insulto e l'altro, combinano per 15 P, col 100% al tiro da 2, 8R, 5PR e 4A. 13 a testa di PIR.
Adornetto e Fede Storto spadellano ma  difendono e vanno a rimbalzo. Bene così.
Basetti gioca poco, ma segna ed avrà altre occasioni.
Alari e Epis N.E. Curatevi, che domani si gioca ancora.

martedì 9 maggio 2017

Prima Divisione: Onyria Urgnano - Lussana 44-28

Prima Divisione: Onyria Urgnano - Lussana 44-28


Basket spettacolo ad Urgnano, nell'ultima di campionato, prima di iniziare i playoff.
I padroni di casa hanno messo in campo una prestazione straordinaria, che ha distrutto tutti i tentativi dei nostri ragazzi di tenere il passo degli avversari nonostante ce l'abbiano messa tutta.
Nonostante dunque lo sforzo immane profuso, nulla da fare.
Urgnano è squadra di caratura superiore alla nostra ed i playoff, dove potremmo incontrarci di nuovo, non potranno che confermare quello che ieri è parso evidente a tutti.
Il primo quarto si chiude 6-11 e non è che l'antipasto del secondo, che evidenzierà un sontuoso 2-9.
Nel secondo tempo riusciamo a segnare addirittura 20 punti, ma siamo troppo fallosi per rimontare, giustamente sanzionati dall'arbitro.
Finisce 28-44.
MVP Baryoh.
Ora sotto con i playoff, dove incontreremo Alto Lago nei quarti di finale, con questa programmazione:
Andata: LUSSANA - ALTO LAGO, Martedì 16/05/2017 ore 21.30 FiumarArena;
Ritorno: ALTO LAGO - LUSSANA, Giovedì 18/05/2017 ore 21.30 Palazzetto Via Giusti s.n.c.ROGNO (BG);
Spareggio: LUSSANA - ALTO LAGO, Lunedì 22/05/2017 ore 21.30 FiumarArena.
Serie al meglio delle 3, con spareggio in casa nostra.

Serie C: Spareggio Playout PEZZINI MORBEGNO - XXL 65-66

Postato su www.bergamobasket.it il 7 maggio 2017.


LA SERIE


Gara tre finisce cosi, con lo stesso scarto di gara 1 (66-67) e conquistiamo la salvezza obiettivo di inizio anno. Non è stata una cosa facile, anzi azzarderei la parola impresa visto che siamo arrivati ai playout con i cerotti, il morale quel filo bassino ma con la voglia di chiudere la serie subito. Ci siamo presentati in gara 1 a Morbegno con l’idea di fare il colpo che ci avrebbe permesso di chiudere la serie poi alle piscine, lo sappiamo, le ciambelle spesso riescono senza buco, e Morbegno ha impattato la serie riportando il fattore campo a proprio favore. La storia prima di ieri sera è stata questa, innegabile, come altrettanto innegabile un fattore campo a favore del pubblico locale che ci ha sempre insultato gratuitamente sin dal primo minuto di gara 1. Indubbio che la reazione presidenziale è apparsa fuori dalle righe ma sai, quando ti tirano per la giacchetta a volte magari reagisci…un mese di assenza dai campi è parsa ai più la giusta sanzione. Risaliamo quindi in valle concentrati come non mai in questa stagione, lasciamo a casa il presidente (detto tra noi stava per accompagnarci ma l’imprevisto è sempre dietro l’angolo), ma nella borsa, oltre alle divise da Leoni, i documenti di viaggio e la maglia della salute abbiamo la voglia di vincere. Evito la storia degli occhi della tigre che visionari allenatori vedono prima (e dichiarano solo a vittoria avvenuta) della gara, tanto non ci crede nessuno che…”io lo sapevo prima lo avevo visto negli occhi dei miei giocatori”; semplicemente avevamo nelle corde la voglia di cui sopra, che spesso è mancata nell’anno ma anche la stanchezza di dover raddrizzare il secchio pieno al quale troppo spesso abbiamo dato calci. Non ci siamo allenati molto in settimana, la frequenza delle gare non lo ha permesso, abbiamo trovato le parole giuste nelle sedute psicoterapeutiche, nelle telefonate tecniche e non, nel gestire umori, nel sollevare morali che nemmeno la pillola blu ci riesce….
Come mi direbbe l’Angelino: “…ria al dunque….com’ela stacia a Murbegn’” 
Mentre Arma cerca ancora il secondo autogrill della superstrada, i dieci gradi della Valtellina ci accolgono ma sappiamo che l’ambiente sarà ancora caldo dentro il palazzo. Pronti via e la “tifoseria” inizia ad insultare Giamba senza nemmeno accorgersi che noi abbiamo iniziato a mischiare le carte. Poco ci capiscono il locali in campo delle mosse diverse dalle due gare, il parziale di 0-7 in due minuti premia le scelte decise e messe in pratica alla perfezione dai Leoni. Busi cerca contromosse con il primo time out ma l’imprinting alla gara è dato, è quello che volevamo, mandare il messaggio forte e chiaro: siamo qui per andare in vacanza. Punto. Morbegno non se lo aspettava, anzi a dirla tutta e leggendo tra le righe delle interviste post partita, loro erano sicuri di fare un sol boccone forti della vittoria in gara 2 a Bergamo. Noi siamo li, vivi e concentrati, con le frecce che nella serie non si erano ancora accese; Monzio firma il primo della serata, Galbia mette due, Mamo la tripla, Monta uno dei due della stanca serata ma sono Fabio e Tia che ci danno lo sprint richiesto partendo dal legno. Locali che subiscono il colpo e per tre quarti di gara cercano un bandolo della gara affidandosi ad un immenso trascinatore qual è Ronconi e fiato dalle giocate di Gottari. Poco altro e Morbegno ci insegue chiudendo all’intervallo sul meno 8 dopo essersi avvicinata più volte ma sempre ributtata indietro. Mentre ci chiediamo come mai il geometra dalle tribune continua ad insultare urlando cose su righe del box allenatori, tiriamo due somme: Monta non è in gara, male, Tron da ritmo, bene, Tia appare tornato quello dello scorso anno, bene, Fabio, Monzio e Alf sono in partita e carichi, bene. Gigi lavora su Lucchina e punge, bene.  Mamo e Galbia, bene. Bibo è seduto, non serve per ora, bene. Tutto sommato il conto è positivo, siamo avanti e a noi francamente della misura delle righe del box ce ne importa quasi nulla. Morbegno ha ad inizio ripresa il sussulto che temevamo e che a Bergamo ha ribaltato la gara: 40-42 al quinto e a questo punto sia accendono le frecce che fanno da contraltare allo spento Monta. Cinque di Mamo per stare davanti, quattro consecutivi di Gigi, tre di Alf (ed un fallo da veterano nelle retrovie) e due triple di Tias che ci danno fiato, speranza e certezza fino al più dieci del trentesimo (52-62). Sale tifo e incitamento dalle tribune locali con il coro “Bubu Bubu” leader locale e mentre noi ci incartiamo davanti al traguardo. Perdiamo Mamo per falli con un doppio tecnico fiscalissimo fischiato a lui e a Favero,  Morbegno trova tre triple con Favero e Ronconi riaprendo le speranze locali. Non segniamo mai, sette minuti senza metterla dentro l’anello sono un eternità, Morbegno non è così lucido come a Bergamo e a tre giri e mezzo di lancette (63-62) mette l’unico vantaggio della gara con un libero di Gottari. Manco ci avessero stretto l’anello…. e allora Galbia lo allarga con uno schiaccione prima e col tirello dai 5 metri poi riportandoci a più tre (63-66) e dopo un giro di lancette in cui ogni cosa sembra sospesa, Monta versione mani sudate perde palla e Bongio mette il minimo svantaggio consentito (65-66) a 30 secondi dalle vacanze. Noi abbiamo time out da chiamare, loro falli da spendere senza bonus….ansia….Usciamo dal time out con rimessa in attacco con una cosa sembra tanto il calcio al secchio di cui sop perdendo palla sulla rimessa e purtroppo, unica vera nota dolente della serata, il capitano locale si infortuna seriamente nel recupero del possesso. Palla ai locali che cercano il successo scontrandosi contro il nostro muro che ha in Monzio la colonna portante, tiraccio verso la tabella e rimbalzo nostro. Fallo da spendere e time out nostro…controllo il cronometro: 0.9 centesimi….chissà  quanto è l’area nelle righe….bisogna che lo chieda al geometra lassù la prossima volta… Rimessa, sirena, vacanza. Non prima di passare sotto gli sputi dello scorrettissimo pubblico locale che fa a cazzotti con la bellezza di tutta la serie, non prima di fare quasi l’alba a festeggiare…
Onore comunque ai vinti che hanno saputo reagire alla sconfitta interna di gara 1 vincendo a Bergamo ma i Leoni di ieri sera hanno reso la pariglia rendendo assordante il silenzio sceso dentro il palazzo valtellinese. 

IL MEGLIO DELLA SERATA: la nottata successiva
IL PEGGIO DELLA SERATA: L’infortunio a Favero.
IL PEGGIO DELLA SERIE: :  l’arroganza e l’ignoranza cestistica di una parte del pubblico.

I numeri:
ASD MORBEGNO 70 – XXL BERGAMO 65 66 (17-18, 30-38, 52-62)
MORBEGNO: Bongio 2, Lucchina 7, Pace, Cornago, Manni 4, Riva, Feloj 9, Tarabini 2, Ronconi G., Ronconi A. 18, Favero 15, Gottari 10. All. Busi
NOI: Fabio 6, Galbia 8, Bibo, Mamo 13, Tia 17, Monzio 4, Gigi 4, Monta 4, Tron 5, Alf 3. All. Giamba.
Arbitri: Vita e Musolino.
T.L. Morbegno: 16/21  XXL 6/8

lunedì 8 maggio 2017

UNDER 14, SEDICESIMI DI FINALE:LUSSANA BERGAMO-ROBUR SARONNO 52-59


Campionato u14 Regionale, playoff, sedicesimi di finale.
Lussana Bergamo-Robur Saronno 52-59 (34-35)

Lussana: Pievani 3, Capelli 2, Forlani, Belotti 2, Bottazzi 2, Bellini 2, Bonari 7, Ghezzi 2, Marelli, Togni 12, Ferrari 6. All.Ubbiali


Saronno: Foti 3, Cova 25, Zerbi 2, Figini 3,, Rimoldi, Galli, Marchini, Ricci, Fabbiani 3, Galdidlo 9, Rota, Motta 12. All. Leva.

Arbitro: Musitelli

Parziali: 18-16, 16-19, 9-16, 9-8.

Note: nessuno uscito per 5 falli. Falli fatti: Lussana 19, Saronno 22. Tiri da tre punti: Lussana 2 (Chidet, Ferrari e Togni), Saronno 2 (Fabbiani e Figini)
Si conclude ai sedicesimi di finale l'avventura del gruppo under 14 che cede, tra le mura amiche della Fiumararena, alla Robur Saronno.

Primo tempo positivo in attacco per i biancoverdi: Lussana gioca con fluidità in transizione offensiva trovando buoni tiri direttamente in contropiede primario o per mezzo del penetra e scarica nelle situazioni a metà campo.
Qualche in più la si nota in difesa dove i padroni di casa concedono diverse penetrazioni ai varesini bravi a punire l'insufficiente applicazione nella difesa uno contro uno dei locali.

Nella terzo quarto Saronno continua a trovare vantaggi in uno contro uno mentre Lussana perde ritmo e concentrazione. 
Gli ospiti chiudono ogni possibile spazio di penetrazione concedendo a Bergamo solo tiri piazzati dalla media e lunga distanza che non vanno mai a bersaglio.

Nell'ultimo periodo, Bergamo prova l'ennesima rimonta stagionale ma la poca aggressività difensiva non permette di generare palle recuperate da cui scatenare il contropiede alla ricerca di punti facili.
Il ritmo della partita rimane basso e saldamente in controllo degli ospiti che accedono meritatamente agli ottavi di finale

martedì 2 maggio 2017

XXL: Gara di Ritorno Play Out Versus Morbegno

XXL: Gara di Ritorno Play Out Versus Morbegno

Andata: Morbegno - XXL 76-77


Mi raccomando, non mancate.

Chiudiamo la Serie e rimaniamo in Serie C.

AQUILOTTI: Vinto il Memorial Bonetti di Verona

LUSSANA VINCE IL MEMORIAL BONETTI.


 

Ponte del Primo Maggio a Verona per il gruppo Aquilotti, impegnato nel Memorial Bonetti, organizzato dagli amici di Buster Basket.

Prima giornata con due sfide in programma, nella mattina con Petrarca Padova e nel pomeriggio contro Tigullio Basket:



LUSSANA – PETRARCA BASKET PADOVA 16 – 8

Partita che inizia subito nel migliore dei modi: (16-4) il primo mini tempo per capitan Zana e compagni. Un buon gioco di squadra e attenzione in difesa, che portano a vincere 5 tempi su 6 ed a iniziare il torneo nel migliore dei modi.



LUSSANA – TIGULLIO BASKET 18 -6

Dopo pranzo, e dopo infinite ore di riscaldamento pre partita nei campetti esterni (tra calcetto e pallacanestro), si gioca contro Tigullio, rappresentativa Genovese.

Fila tutto liscio, 6 a 0 il totale dei tempi; buone soluzioni collettive non mettono mai in discussione la partita.



Si chiude la prima giornata con 2 vittorie in altrettante partite.



LUSSANA – DOSSOBUONO BASKET 17 – 7

Seconda giornata che si apre con la sfida contro il Basket Dossobuono. Il Campo stretto favorisce la fisicità dei nostri ragazzi, Leoni e Renella su tutti svettano sugli avversari, la velocità di Carioli e l’attenzione di Caroli fanno concludere la partita con 5 vittorie e un pareggio.



LUSSANA – BUSTER BASKET VERONA 17 – 7

Sfida al vertice nell’ultima partita del giorno e del girone, davanti a noi i padroni di casa del Buster Basket.

Partita “maschia”, troviamo davanti una squadra molto fisica e il campo stretto sicuramente non aiuta ad esprimere il buon livello di pallacanestro. Sono Poma e Balbi con voglia e soluzioni molto attente ad indirizzare la partita sui nostri binari. Riusciamo a chiudere il girone imbattuti, 4 vittorie in 4 partite, e pronti per la finale di lunedì contro il Basket Altavilla.



LUSSANA – BASKET ALTAVILLA 15 – 9

Dopo lo spettacolo dei Ragazzi di Dunk Italy tutto è pronto per la Finale del torneo.

Inizio un po’ distratto che fa scivolare via il primo quarto rapidamente, 12 pari dopo i primi 6 minuti.

Cambio di rotta nel secondo minitempo dove Adami e compagni chiudono con un perentorio 10 a 1. Stessa solfa nel tempo successivo, il quartetto guidato da Di Gregorio chiude sul 10 a 4, portandoci ad un solo punto dalla vittoria finale.

Punto che arriva nella maniera più rocambolesca possibile, due liberi di Leoni a 3 secondi dalla fine del quarto periodo danno la sicurezza della vittoria finale.

Quinto mini tempo a favore dei nostri avversari, un pizzico di distrazione di troppo in campo chiude il tempo sul 3 – 4.

Ultima frazione che riporta attenzione in campo e precisione in difesa. Si chiude 11 – 3 e cominciano i festeggiamenti in campo.



Un ringraziamento speciale a tutti i ragazzi coinvolti nel torneo e soprattutto all’ Onyria Basket Urgnano per il prestito di Lorenzo e Carlo, sperando che non sia l’ultimo.

Una Tre Giorni faticosa e piena di impegni, organizzata meravigliosamente dagli amici di Buster in una location stupenda. Grazie anche a Nicoletta per l’invito al torneo e l’impegno messo nella realizzazione.



Ora sotto con le ultime partite di campionato!



FORZA LUSSANA

venerdì 28 aprile 2017




Under 13: SONDRIO-LUSSANA  44-47



Campionato u13 - 7^ giornata di ritorno 

Sondrio - Lussana 44-47 (21-19)

Sondrio: Bonfadini, Bosisio, Monaco 2, Schena 9, Della Moretta 4, Marchesi 7, Mattaboni, Boffa 16, Pirovano 3, Della Vedova 3, Pedrotti. All. Bongini

Lussana:  Lorenzi 4, Baruffi 2, Viscuso, De Sanctis 13, Pashaj 11, Caporizzi 10, Vitali 4, Tolotti 1, Zanchi, Acimacople 2. All. Parsani


Arbitro: Sertori

Parziali: 8-5; 13-14; 8-9; 15-19

Note: nessuno uscito per falli.

  


Under 13: ROBBIATE-LUSSANA  43-46


Campionato u13 - 4^ giornata di ritorno 

Robbiate - Lussana 43-46 (19-20)

Robbiate: Maggioni 2, Crippa, Iuculano 11, Cipollini, Daelli 2, Ibba 4, Romano, Scaccabarozzi 13, Passoni, Pelloli 7, Colombo 2, Frigerio 2. All. Bielli

Lussana: Conti 4, Lorenzi 7, Baruffi 5, Viscuso 3, Acimacople, Pashaj 11, Ghirardelli, Mariotti 7, Caporizzi 3, Ruscigno 6. All. Parsani


Arbitro: Raimondi

Parziali: 12-9; 7-11; 6-17; 18-9

Note:  usciti per falli: Iuculano, Scaccabarozzi (Robbiate). 

Doppia trasferta, doppia vittoria! Ed è così che si conclude il campionato per questo affiatato gruppo di under 13. Certo ad inizio anno chiunque aveva delle perplessità; facce nuove, giocatori non abituati a giocare tanti minuti e a giocare insieme e giocatori che non avevano mai giocato ma passo dopo passo posso affermare che a fine anno siamo diventati un gran gruppo. Le due vittorie finali e il secondo posto in classifica sono solo la ciliegina sulla torta di un'annata più che positiva nella quale tutti quanti hanno dato il loro contributo sia sul campo che fuori. 
Nella gara contro Sondrio (all'andata persa di 2 punti) abbiamo disputato una partita attenta soprattutto in difesa dove finalmente abbiamo trovato la giusta attenzione mettendo in difficoltà i loro piccoli esterni che si sono dovuti accontentare di conclusioni dalla distanza. Bravi loro a crederci fino alla fine con la possibilità di portarsi sul pari all'ultimo secondo con una tripla tentata dal loro talentoso playmaker.
Nella seconda partita abbiamo visto invece la miglior prestazione di squadra per quanto riguarda la parte offensiva, concretizzando però solo una piccola percentuale delle occasioni ben costruite. La partita con la capolista (che all'andata ci aveva sconfitto di 11 punti) si è decisa nelle ultime azioni con un freddissimo Mariotti che mette un 2/2 dalla lunetta a pochi secondi dal termine. 
Dopo questi due incontri come si vede nella foto tutti ad alzare il loro meritato trofeo!!!!
Grazie a tutti ragazzi e genitori
Speriamo di rivederci l'anno prossimo.
Vai Lussanaaaaaaaa!!!

Tia















Prima Divisione: Lussana - EBG Bagnatica 69-58

Prima Divisione: Lussana - EBG Bagnatica 69-58



Arma ce l'ha fatta!
Al suo terzo tentativo il nostro Coach Canturino infilza il primo referto rosa.
Bravo!
Stavolta i bambini lo aiutano di più, giocando con un capo ed una coda  ed eseguendo, per lo più, quanto già applicano nel campionato Under 18.
Bagnatica ha probabilmente sprecato una buona occasione, con molti errori presso il canestro e qualche amnesia in difesa, che hanno permesso ai nostri di portare a casa l'incontro, per altro con merito.
L'inizio è nostro e sarà decisivo: 21-7 dopo 7 minuti. 3 bombe di Gabriele e 12 punti totali, aiutato da Fede, con il Modello che spazza rimbalzi e stoppa tutti.
Il quarto finisce 21-14 perché Bagnatica non è quella brutta roba dell'inizio ma una signora squadra e lo vedremo in seguito.
Ampie rotazioni nel secondo quarto, ben gestite dal Coach, che offre minuti a tutti pur nel contesto organizzato di questa sera.
Tuttavia, per qualche errore dovuto a poca lucidità nelle scelte, Bagnatica risale e completa la rimonta sul 28-29 a proprio favore, prima che il Monta e Umberto li ricaccino indietro con due bombe di fila.
Sopra 36-30 a metà.
Il terzo quarto inizia a + 6 e finirà a + 6. La partita la vinciamo qui, mantenendo i nervi saldi nonostante Bagnatica giochi bene.
Gregorio, onirico, si risveglia di tanto in tanto e cattura rimbalzi, Fede Storto stasera ha la mano fatata e, insomma, pareggiamo il quarto e sembriamo in grado di respingere gli assalti degli avversari, colpo su colpo.
Sopra 46-40 fine terzo, quarto di ciapanò.
Pronti via e ci acchiappano subito: 46-46.
Con il Modello e Ado torniamo a + 5 ma ci tornano sotto in un amen: 51-50.
Però l'esperienza del terzo quarto è stata preziosa. Ci prendono ma non vanno via, siamo noi, ogni volta, a trovare qualcosa, in attacco o in difesa, che ci permette di tenere la testa avanti, sino al break del 63-54, propiziato da Gabriele, Monta, Modello e Fede.
Non ci prenderanno più, anche perché segnare i liberi aiuta.
Vinciamo 69-58.
I numeri:
MVP in 4 Gabriele, Fede, Modello e Alari. Con loro in campo plus/minus fra +18e +24.
Ado 5P e 3R sufficiente ingenerale, decisivo nei momenti decisivi, anche se sembra una ridondanza.
Gabriele ottimo, 22P 6R 3PR 3 3A, +27 di PIR. Al di la dei numeri ha ben diretto la squadra nei sui 25 minuti.
Monta rivedibile, 5P ma 4PP e -9 di Plus7minus, pur con cose pregevoli lungo l'incontro. Difendi di più Monta!
Straz non giudicabile, ma 3 PP in 5 minuti pesano.
Ale Storto meno efficace del solito, anzi, non bene. Passivo e distratto.
Modello saggio! Si concentra sulle carambole, ne prende 11, tira poco e segna, 22 di PIR.
Mion luci ed ombre. Efficace dal perimetro, soffre il centro dell'area, dove si incarta spesso. Comunque 7P e 3R.
Fede Storto decisivo. Limita le sue solite sassate a canestra e la mette all'80%, frutto di scelte oculate. 10P 4PR e 2A, +24 di plus/minus.
Alari spadellatore ma leader. Tira male, alla ricerca della sua dimensione di esterno, ma fa un sacco di cose piccole e fondamentali che portano +20 di plus/minus, nonostante il suo 1/10 al tiro.
Umbe silenziosamente killer. Lui c'è. In pochi minuti, 12, porta 5 P e +11 di P/M.
La Galassia Torreggiani trasmette segnali e momenti di vuoto. Quando c'è fa cose fantastiche, quando non c'è le fanno gli avversari. Serve più continuità nella medesima azione, ma ce la farà.
Chiudiamo con Arma.
Comincia a capire come trasmettere il proprio pensiero alla squadra, azzecca i cambi ed ha pazienza nelle spiegazioni.
Recalcati deve preoccuparsi.
Chiudiamo domenica 7 maggio ad Urgnano, in mezzo ai Play out di Serie C, al Tabellone Finale Under 18, prima dei Play off di Prima Divisione.
Un ingorgo istituzionale.

giovedì 27 aprile 2017

UNDER 18: LUSSANA BERGAMO-BREMBO BASKET MOZZO 74-45


Campionato u18 Regionale, girone BG Gold 2, 7a giornata di ritorno:
Lussana Bergamo-Brembo Basket Mozzo 74-45 (40-18)

Lussana: Gilardi 5, Basetti 8, Montanari, Barcella 4, Strazzeri 2, Epis 4, Andreini G. 9, Mion 3, Foresti 17, Adornetto 3, Storto 13, Colombo 6
. All.Ubbiali-Armandi

MozzoCapelli 7, Di Marlo, Gagni M. 2, Giorgini 7, Brandolini 2, Cattaneo 2, Dossi, Signorelli 5, Tasca 3, Gagni D. 10. All. Giorgini

Arbitro: Giudici

Parziali: 16-7, 24-11, 22-12, 12-15.

Note: Falli fatti: Lussana 18 Mozzo 9. Tiri da tre punti: Lussana 3 (Montanari 3), Mozzo 2 (Comalli 2)  Tiri Liberi: Lussana 6/10.

Si chiude la stagione regolare per il gruppo under 18 che riceve, curiosamente, la squadra con cui aveva esordito nella fase preliminare, il Brembo Basket Mozzo.

Dopo le polveri bagnate che caratterizzano l'avvio di match i biancoverdi piazzano un doppio parziale in apertura di secondo e terzo quarto che spacca a metà la partita per poi calare inspiegabilmente l'attenzione negli ultimi minuti di partita.

Sono comunque diversi gli spunti tecnico-tattici offerti dal match come un flow offensivo spesso senza soluzione di continuità e il continuo miglioramento sulle collaborazioni difensive sui blocchi.

Per capitan Epis e compagni arriva ora il momento più divertente della stagione: i Playoff.

venerdì 21 aprile 2017

Prima Divisione: Lussana - Trescore Basket 53-59

Prima Divisione: Lussana - Trescore Basket 53-59



Dopo una sconfitta. la seconda dell'anno, bisogna essere positivi e partire dalle cose positive.
Partiamo, dunque, da queste:
Nessuna cosa positiva!
Fine delle cose positive!
Il resto è solo sottovalutazione dell'avversario, poca voglia di giocare la partita, egoismo, confusione e nervosismo ingiustificato.
Lode quindi a Trescore, che viene per limitare i danni e che, quando capisce di poter vincere, vince.
Noi invece dobbiamo investire le prossime due gare su qualcosa di utile, perché il vantaggio di avere vinto la stagione regolare con 5 giornate di anticipo non deve diventare un alibi per non venire alla partita, giocarla con sufficienza e simili stupidaggini.
I numeri si possono vedere dallo scout, non ho voglia di commentarli, visto che dovrebbero riguardare una squadra e ieri una squadra io non l'ho vista.
In campo e fuori.
Ricordate tutti che siamo dei privilegiati.

martedì 18 aprile 2017

ESO e AQUILOTTI: Aggiornati Risultati e Classifiche Minibasket

Nelle rispettive sezioni Esordienti e Aquilotti, aggiornati i Risultati e le Classifiche.


Under 14: Un Lussanino sulla Vetta d'Italia

Under 14: Un Lussanino sulla Vetta d'Italia

Beppe Invernizzi vince il Trofeo delle Regioni in maglia Lombardia


Un Lussanino Doc, uscito dalla scuola di quel Tale Lele Locatelli, ha vinto ieri, da Capitano e Starter della Lombardia, il Trofeo delle Regioni, battendo a Roseto degli Abruzzi il Lazio per 67-66, segnando 8 punti.


Questo l'articolo sul sito FIP:


Trofeo delle Regioni 2017 in archivio, Roseto saluta il doppio successo della Lombardia

Una splendida cornice di pubblico ha salutato l’ultimo giorno di gara del Trofeo delle Regioni edizione 2017, ospitata dall’Abruzzo negli impianti di Roseto degli Abruzzi, Alba Adriatica, Mosciano Sant’Angelo, Atri e Giulianova.

Tutte le squadre schierate in campo, come di consueto, sono poi sfilate per salutare il doppio successo della Lombardia, vincitrice sia nel torneo Maschile che in quello Femminile. Dal 12 al 17 aprile le 40 squadre giunte in Abruzzo in rappresentanza di tutte le Regioni d’Italia si sono affrontate senza paura, sotto il vigile sguardo dei tecnici federali del Settore Squadre Nazionali.

Il TDR 2017 ha visto in campo i migliori atleti del 2003 e le migliori giocatrici del 2002 e 2003. Per cinque giorni l’Abruzzo ha ospitato la più importante festa di basket giovanile della nostra pallacanestro, oltre alla Finale Nazionale Under 20 Femminile vinta dal Minibasket Battipaglia. Giocatori e giocatrici, allenatori, dirigenti, arbitri e ufficiali di campo: tutti protagonisti di una manifestazione che ancora una volta ha confermato la propria importanza e la propria valenza tecnica in prospettiva.

Maschile, finale fantastica: la spunta la Lombardia al fotofinish
Lazio e Lombardia si erano già affrontate negli incroci dei giorni precedenti e in quella occasione l’aveva spuntata il Lazio col canestro a fil di sirena realizzato da Motta. Al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi, invece, in occasione della finale è stata la Lombardia a imporsi 67-66 al termine di una partita spettacolare ed equilibratissima. Il Lazio è rientrata dopo un inizio difficile e poi ha toccato anche il +10 in apertura di quarto periodo (57-47). Nel momento più difficile, però, la squadra di Marco Rota ha messo insieme il parziale di 20-9 (8-1 negli ultimi tre minuti) che le è valso il Trofeo delle Regioni 2017. Naoni è risultato il miglior marcatore della finale con 22 punti, per il Lazio Spagnolo ha risposto con 20 punti.
Lombardia-Lazio 67-66 (21-18, 34-32, 44-51)
Lombardia: Resemini, Sacripanti 6,
Invernizzi 8, Boglio 11, Mazzocchi 2, Virginio, Caccia 4, Gravaghi 9, Galli NE, Rodella, Naoni 22, Bresolin 5.
Lazio: Manzo, Bagni NE, Becchetti 4, Alecu 3, Corriere 4, Spagnolo 20, Greggi 9, Lesdi 6, Motta 10, Sepe 2, Mazzocchia, Giacomi 8.

LE CLASSIFICHE FINALI
Torneo Maschile
1. Lombardia
2. Lazio
3. Emilia Romagna
4. Puglia
5. Veneto
6. Sicilia
7. Marche
8. Campania
9. Toscana
10. Liguria
11. Umbria
12. Friuli Venezia Giulia
13. Abruzzo
14. Sardegna
15. Piemonte
16. Trentino Alto Adige
17. Basilicata
18. Calabria
19. Molise
20. Valle d’Aosta

L’ALBO D’ORO
Torneo Maschile
2002 - Lombardia (Viterbo)
2003 - Lombardia (Pescara)
2004 - Toscana (Monopoli)
2005 - Veneto (Pesaro)
2006 - Veneto (Cervia)
2007 - Veneto (Cervia)
2008 - Lazio (Montecatini Terme)
2009 - Toscana (Montecatini Terme)
2010 - Emilia Romagna (Lignano Sabbiadoro)
2011 - Lazio (Torino)
2012 - Lombardia (Provincia di Fermo)
2013 - Emilia Romagna (annata 1999) (Montecatini)
2013 - Toscana (Genova)
2014 - Lazio (Rimini)
2015 - Lombardia (Roma)
2016 - Lazio (Bologna)
2017 - Lombardia (Roseto degli Abruzzi)

Esordienti: Lussana Bluorobica vince il XXXVIII Trofeo Garbosi di Varese

Esordienti: Lussana Bluorobica vince il XXXVIII Trofeo Garbosi di Varese



LUSSANA BLUOROBICA – ROBUR ET FIDES VA 35-31 (8-8;14-13;27-24)

Giornata finale in quel di Varese dove il gruppo Under 12 affronta i padroni di casa della Robur, reduce dalla vittoria in semifinale con Desio.

Buon inizio di partita per i nostri ragazzi che con i canestri di Moro e Carparelli imprimono subito un buon ritmo alla gara, la seconda metà del quarto vede però Varese rispondere con un ottima difesa e canestri facili, la frazione si chiude sull’8 pari.

Secondo quarto di gioco che continua sulla falsa riga del primo, equilibrio in campo e Bluorobica/Lussana che rallenta i ritmi offensivi, dando la possibilità a Varese di schierarsi in difesa e mettere in difficoltà l’attacco bergamasco. Due canestri di Luciano, sempre attentissimo, e due liberi di Corini portano il risultato sul 14-13 a metà partita.

Terzo quarto in cui i ritmi aumentano, spesso e volentieri la confusione in campo la fa da padrone, attacchi 1 contro 5 e poco movimento di palla consentono ai nostri avversari di ricucire il distacco. La precisione di Rozzoni unita alla voglia ed energia di Leoni chiudono il quarto sul +3 per i nostri ragazzi.

Ultimo tempo che alterna fasi di estrema attenzione a momenti di fretta non giustificati, Robur arriva anche ad avere in mano il pallone del sorpasso ma sono i canestri di Corini e Moro a portare tranquillità in campo e chiudere definitivamente la partita.

Primo posto finale per questo gruppo appena nato che, nonostante i pochi allenamenti insieme e la poca conoscenza tra i ragazzi, mostra una grande potenzialità e continui miglioramenti durante tutti i 3 giorni della manifestazione.

Un ringraziamento speciale va a:

Edoardo ALBANI
Edoardo BOSSI
Alessandro CARPARELLI
Federico CHIAPPA
Luca CORINI
Fabio FUMAGALLI
Gabriele GHISLENI
Lorenzo LEONI
Francesco LUCIANO
Tommaso MORO
Michelangelo OBERTI
Riccardo RESTORI
Alessandro ROZZONI


domenica 16 aprile 2017

CAMPIONATO UNDER 16 Seriana-Lussana 89-67 + Ambivere-Lussana 52-63

CAMPIONATO UNDER 16
 Seriana-Lussana 89-67



Campionato U16 Girone di Classificazione
Seriana-Lussana(47-37)

Parziali: 21-19, 26-18, 25-14, 17-17, 

Seriana: Allievi, Pelliccioli, Barossi 2, Frescura 10, di Cicco 6, Missaglia 2, Canali 2, Cottini, Perani 14, Finazzi 28, Grigis 4, Martinelli 18. All Mostosi

Lussana: Angioletti, Biroli 10, Biffi, Piziali, Del Prato, Pagani 2, Aresi (assente), Signorelli 9, Zanchi, Brughetti 4, Del Pian 2, Invernizzi 40. All Bonfanti

Arbitro Lupini

Note Seriana: tiri liberi 12/20; tiri a tre punti: 3 (Finazzi 2, Frescura 1);  falli commessi 24.

Note Lussana:  tiri liberi 18/ 30;  tiri da tre punti 5 (3 Invernizzi, 1 Biroli, 1 Signorelli) ; falli commessi 22

Prossimo turno: Sabato 9/4 h 11 @ Ambivere


Iniziamo benissimo la partita arrivando anche sul più 8 poi, una volta trovata la chiave contro la nostra pressione e smaltita un po’ di tensione, i ragazzi di mostosi rientrano e finiscono davanti il primo parziale. Ale è davvero incontenibile, ma l’attacco dei nostri avversari inizia a carburare prendendo fiducia da contropiedi e rimbalzi in attacco. La nostra difesa devia diversi palloni che però, anche in maniera fortunosa, finiscono sempre nelle mani avversarie. All’intervallo lungo siamo sotto di 10 ma sono fiducioso per quanto espresso fin qui dai liceali. Il 6-0 locale di inizio terzo quarto spegne di fatto le nostre velleità di rientro anche se i 4 punti praticamente consecutivi di Nik (a cui è dedicata l’immagine) ci ridanno un po’ di entusiasmo. Bella la reazione del quarto quarto nella quale senza far caso al punteggio torniamo a giocare a viso aperto alternando oro e aquila. Ale ancora protagonista (40 per lui alla fine senza tiri forzati) insieme a Biro.
Grazie a Biro per aver proposto la nuova rimessa, creare giocatori capaci di pensare leggere e proporre è stato uno dei miei obiettivi in questi 2 anni di lavoro.

VAI LUSSANAAAAAAAAAAA

Gio



CAMPIONATO UNDER 16
Ambivere-Lussana 52-63



Campionato U16 Girone di Classificazione
 Ambivere-Lussana (16-32)

Ambivere: Beretta 3, Maggi, Pennino 3, Losa, Consonni 18, Gatti, Carazita, Terzi 4, Facchinetti 13, El Gourch 8, Consonni, Stancarone 3   

Lussana: Angioletti 6, Biroli 2, Biffi 3, Locatelli 7, Pagani 2, Aresi 5, Piazzalunga 5, Signorelli 8, Brugnetti 2, Zanchi,  Dal Pian 11, Invernizzi 12. All. Bonfanti


Arbitro(i): Rubagotti

Parziali: 8-14, 8-18,14-11, 22-20

Note: Ambivere falli fatti 27 -Tiri liberi 10/26    Tiri da 3 0

Lussana falli fatti 18 - Tiri liberi 12/32  Tiri da 3 3 (Locatelli, Biffi, Invernizzi)


Prossimo turno: Sabato 22/4 h 17.30 @ Brembate sopra

Nel primo quarto è mr. Pizzetta il nostro uomo di riferimento in attacco che quando non conclude serve i compagni serve i compagni. La pressione è d’oro e manda in tilt i meccanismi avversari. Dopo aver giocato tutto il primo quarto con 5 esterni nella seconda frazione entrano Seba e Rotolone\Yao minghia\omo de panza omo de sostanza Dal Pian che contribuisce ad aumentare il divario con 7 punti in altrettanti minuti. A referto si iscrive anche il capitano con una bomba.
Nel terzo quarto l’obiettivo è far entrare in ritmo Nik Seba e Samu che partono in quintetto accompagnati da Giop e Sic in versione play. Dopo  2 punti di quest’ultimo i successivi 5 sono proprio di Seba che fa la voce grossa sotto canestro. A chiudere il quarto 2 ciuffi old school di Rotolone\Yao minghia\omo de panza omo de sostanza.  Nella quarta frazione anche se la difesa scricchiola, la precisione ai liberi (solo di questa frazione) tiene i locali a distanza di sicurezza. Nik, dopo 3 punti consecutivi di Samu segna in contropiede e chiude la pratica.
Grazie a chi ha voluto\potuto condividere il pranzo. 

VAI LUSSANAAAAAAAAA


Gio